Massimiliano Giannocco


facebook
whatsapp

© 2020 Massimiliano Giannocco 

Ar cospetto de Roma mia

71kRfoYweNL

 

Ispirato dalla mia città, nel celebre vernacolo del popolo romano di oggi, provo ad osservare il mondo circostante con una certa ironia. Ironia che non dovrebbe mai abbandonare il nostro spirito critico.

Spero che il libro vi piaccia e che vi strappi un sorriso, suscitando spunti di riflessione sulla nostra vita.

 

La mia raccolta di poesie romanesche "Ar cospetto de Roma mia" è acquistabile su Amazon.

E' disponibile sia la versione cartacea che l'e-book, agevolmente consultabile su Kindle.

 

Libro: Ar cospetto de Roma mia

Genere: Poesie in romanesco

Anno: 2021

Formato: cartaceo ed e-book

 

Acquista on line

 

 

​Qui di seguito una delle poesie contenute nel libro:

Er conzijere

 

Ce lo so, Roma! Te vedo un po’ stanca.

Daje! Viè qua a sedette su sta panca.

Che d’è? Nun venghi? Mejo de no dici?

Vatte a fidà de quelli che sò amici?

Ciai la testa a tutto quer dolore

che li tui fiji t’hanno dato ar core.

Core trafitto da chi t’ha tradito!

Che stai a dì, ma’? Anche a me m’hai partorito!

Si! E mbè? Quer carcio in culo che te diedi?

Nun fu penzata mia. Furno li piedi!

Epperò, mò che famo? Rinvangamo?

Sò cose vecchie. Nun rimucinamo!

Ma te voi mette a sede? Dici none?

Ahhh! Te fa male ancora er chiccherone.

Vabbè! A sto punto m’arzo io, perché vojo

ditte ‘na cosa prima che t’annoio.

È tua la vera colpa der casino. 

Co troppe cose belle pe benino

hai coccolato così tanta gente

che, a parer mio, nun se merita gnente.

Come? Ogni mamma farebbe l’istesso? 

Nun ti è chiaro che te vengheno appresso

perché se vonno arraffà tutto er bene,

giustificanno che cianno er tu’ gene?

E io? Me lo chiedi? Te vojo svejà!

Lungi da me venitte a cojonà.

Co vero affetto te sto a dà conzijo.

Sò preoccupato, Roma! Io te sò fijo!

E t’assicuro, per quanto prezzioso,

che te fo sconto. Io nun sò manco esoso.

Come creare un sito web con Flazio